Lavoro estivo: come trovarlo facilmente online

Reading Time: 6 minutes

L’estate è alle porte, le lezioni stanno per finire.

La sessione estiva è un bell’impegno, ma con il giusto spirito saprai superarla al meglio.

La bella stagione, oltre che un periodo di meritato relax, è il momento giusto per trovare dei lavori occasionali o stagionali e per garantirti qualche entrata extra.

In questo articolo ti proponiamo qualche spunto per metterti in gioco con i lavori estivi.

Prima di tutto: perché cimentarsi in lavori occasionali?

È possibile che si tratti della prima volta che ti metti in cerca di un temporary job, ovvero di un lavoro occasionale. Ti potresti anche chiedere perché, oltre che dal punto di vista economico, un’esperienza del genere potrebbe esserti utile. In fondo, stai ancora studiando, e un lavoro occasionale non è il tuo obiettivo finale. Considera che i temporary job sono propedeutici per svolgere il lavoro che andrai a fare una volta terminati gli studi. Questo perché ti aiutano a sviluppare delle soft skills, ovvero delle competenze personali, che sono trasversali e quindi utili in contesti lavorativi diversi. Quindi non sottovalutare le esperienze che ti permettono di sviluppare le tue soft skills: queste sono molto importanti in ambito professionale. Inoltre, considera che sono un valido arricchimento del tuo CV, prima che tu possa inserirvi esperienze lavorative più consistenti (che normalmente si svolgono post lauream, a meno che tu non sia uno studente lavoratore) e in linea con i tuoi studi.

 

Qualche idea per iniziare a cercare il lavoro estivo perfetto per te

Se non hai ancora svolto lavori occasionali, ma ti piacerebbe cominciare a farlo, considera mansioni che possono:

  1. Essere imparate agevolmente dal punto di vista tecnico (utilizzo degli strumenti, apprendimento delle procedure)
  2. Darti la possibilità di migliorare competenze che già hai (la lingua inglese, l’utilizzo di applicativi informatici)
  3. Aiutarti a sviluppare le tue competenze personali (capacità comunicative, di organizzazione, di gestione autonoma del lavoro, problem solving)

Per esempio, potresti pensare di dedicarti alle ripetizioni, al baby sitting, oppure alla gestione di bambini e ragazzi in centri estivi o in gruppi di supporto per studio e compiti.
Conosci bene la lingua inglese? La richiesta di baby sitter ed educatori che siano in grado di conversare con i bambini abituandoli all’utilizzo dell’inglese parlato è significativamente più importante che in passato.
Inoltre, i lavori occasionali di tipo pedagogico o che implicano il prendersi cura di soggetti non autonomi, aiutano a sviluppare senso di responsabilità e altre caratteristiche molto utili nel mondo del lavoro.

I lavori nel campo della ristorazione, come cameriere, banconista di gelateria e barista, sono un’ottima palestra per abituarsi a ritmi elevati e al contatto con il pubblico. Se hai la fortuna di vivere in un luogo densamente visitato da turisti stranieri, avrai un’ottima occasione per allenare la tua conoscenza dell’inglese o di altre lingue che hai studiato. Inoltre, se ti rivolgerai a contesti strutturati, avrai modo di esplorare un settore, quello del food & beverage, che oggi più che mai è in espansione e offre opportunità lavorative anche per chi non opera con gli alimenti in senso stretto. Infatti nei ristoranti, nei locali e negli alberghi, sono presenti figure che si occupano dell’accoglienza dei clienti, dell’organizzazione del personale, della gestione delle forniture, ma anche della comunicazione. Insomma, se un giorno ti proporrai, ad esempio, come social media manager di una catena di ristoranti, un’esperienza nel settore (anche se non strettamente attinente alla comunicazione) sarà certamente un punto a tuo vantaggio, perché ti permette di conoscere dall’interno alcune dinamiche importanti di questo tipo di attività.

Ora, passiamo alla ricerca del tuo lavoro estivo.

Proponiti sui portali web

I siti per la ricerca del lavoro sono un’ottima fonte a cui puoi attingere. D’altra parte, puoi creare tu stesso degli annunci spiegando quale tipo di servizio puoi offrire, ottenendo visibilità e nuovi clienti. Di seguito trovi tre portali in cui potrai farlo in modo semplice e gratuito.

Tieni presente che questi portali, proprio perché permettono la pubblicazione gratuita di annunci (molto dispendiosa su siti come Indeed e Infojobs), sono molto utilizzati sia dai privati che dalle aziende che ricercano collaboratori occasionali. Oltre a proporti su questi siti quindi, vale la pena investire un po’ del tuo tempo nella ricerca di offerte di lavori che facciano al caso tuo.

Subito.it

Subito.it  non serve solo per vendere o comprare fra privati: offre la possibilità di creare annunci per la ricerca di personale oppure per proporre i propri servizi professionali agli utenti.

Nella homepage del sito, clicca sul pulsante “inserisci annuncio”:

 

Verrai reindirizzato verso questa schermata:

 

Prima di tutto, seleziona la categoria LAVORO E SERVIZI > Candidati in cerca di lavoro.

Poi procedi con la stesura dell’annuncio, ricordandoti di essere il più possibile chiaro, a partire dal titolo. Qui, se puoi, inserisci anche la zona in cui sei disposto a lavorare ed eventualmente il periodo, oltre al tipo di lavoro che ti proponi di svolgere. Per esempio: “Babysitter – Milano, luglio e agosto”.

Aggiungi poi, nel campo “Testo dell’annuncio”, tutti i dettagli rilevanti. Per agevolare la lettura, utilizza un elenco puntato per indicare le tue competenze professionali oppure le attività lavorative che puoi svolgere. Se per esempio vuoi dare ripetizioni, indica le diverse materie di cui puoi dare lezione.

Nell’area dedicata ai recapiti dovrai fornire la tua e-mail e il tuo numero di telefono. Se non desideri che quest’ultimo sia mostrato nell’annuncio, puoi flaggare l’opzione “Nascondi il numero”.

 

Una volta completata la stesura dell’annuncio, riceverai una mail in cui ti verrà chiesto di cliccare su un link per attivarlo.

Una volta validato da Subito.it, il tuo annuncio sarà online. Riceverai un’e-mail di notifica quando un utente risponderà all’inserzione.

 

Kijiji

Anche su Kijiji ti sarà molto semplice pubblicare un annuncio per cercare nuovi clienti. Una volta approdato sul sito, clicca sull’icona “Inserisci”:

 

Una volta che ti trovi nella schermata di creazione, seleziona la categoria “Lavoro”:

 

Selezionata la categoria e indicato il comune in cui intendi lavorare, specifica che il tuo annuncio si riferisce ad una ricerca di lavoro:

 

Poi non ti resta che scrivere il titolo dell’annuncio, il testo, e indicare i tuoi recapiti. In questo caso l’indicazione del tuo numero di telefono è opzionale.

Dopo aver controllato che il testo sia corretto (cliccando il pulsante “Anteprima”) puoi passare alla pubblicazione.

Anche in questo caso riceverai un’e-mail in cui ti verrà chiesto di cliccare sul link di conferma. Et voilà, a breve sarai online con in tuo annuncio di lavoro.

 

Bakeca

Bakeca funziona in modo del tutto simile a Subito.it e Kijiji. In homepage, clicca sul pulsante “Pubblica annuncio”:

 

Poi, seleziona la categoria Cerco lavoro:

 

Una volta steso l’annuncio, scegli a che recapiti vuoi essere contattato e in che modalità:

 

Oltre a questi portali, ti potranno essere utili ProntoPro e EasyBusy, di cui ti ho parlato in un precedente articolo dedicato alla ricerca dei temporary job.

Inoltre puoi utilizzare Taskhunters, un’applicazione creata proprio per connettere studenti in cerca di “lavoretti” e aziende o privati che necessitano di collaboratori occasionali.

 

Non mi resta che augurarti una buona ricerca di lavoro e farti un grande “in bocca al lupo” per la sessione estiva!

Spoiler: andrà bene, vedrai 😉

 

 

Lascia un commento